Nottolino Antieffrazione

Ogni serramento è costruito utilizzando ferramenta dotata esclusivamente di NOTTOLINI ANTIEFFRAZIONE Artech. Nelle aperture ad anta singola gli incontri di chiusura antiscasso sono 3, mentre nelle aperture ad anta doppia gli incontri di chiusura antiscasso sono 5.

Il nottolino è avvitato ad una piastra di supporto fissata stabilmente sulla ferramenta.

La piastra distribuisce il carico laterale esercitato sulla testa del nottolino, su un’ampia superficie di appoggio allo scopo di favorire la scorrevolezza della ferramenta.

Antistrappo

Il nottolino tiene nel tempo la regolazione e, comparato ai nottolini autoregolanti, ha maggiore resistenza allo strappo (oltre 5000 N di resistenza alla trazione) evitando il rischio che durante l’attacco per effrazione venga strappata la boccola telescopica.

Resistenza allo strappo di 5000 N

Regolazione

Il punto di chiusura mantiene le stesse performance antieffrazione in qualsiasi posizione di regolazione.

Tolleranza di accoppiamento:

La tolleranza tra nottolino e incontro consente un range dimensionale tra anta e telaio compreso tra un minimo di 9,5 mm e un massimo di 13,5 mm con incontri in acciaio aperti senza regolare il nottolino.

Catenaccio passante con leva frontale

La sicurezza è sempre stata al centro del progetto Elledi.
Un sistema sicuro, in cui ogni componente di serie è pensato per bloccare i tentativi di effrazione. Elledi è sicurezza perché offre accessori in grado di trasformare la finestra nell’alleato più prezioso per garantire la tranquillità dell’abitazione.

Il catenaccio passante con leva frontale garantisce la funzione antieffrazione della finestra a due ante. Se viene strappato il montantino a riportare, la leva non può essere aperta tirandola dall’esterno: l’anta battente chiusa impedisce la movimentazione della leva.

fabrizioSicurezza e antieffrazione